Istituto Comprensivo Portogruaro 2
Telefono +39 0421 273251 oppure +39 0421 27328
Fax 0421 584592
E-mail veic859007@istruzione.it - P.e.c. veic859007@pec.istruzione.it.
Codice Univoco Ufficio UF2QG9

Benvenuto!

Offerta formativa

È la carta d'identità del nostro Istituto: in essa vengono illustrate le linee distintive della scuola, l'ispirazione culturale-pedagogica che la muove, la progettazione curricolare, extracurricolare, didattica ed organizzativa delle sue attività.

Progetti d'Istituto

Sono i progetti e le attività che caratterizzano, identificano e qualificano il nostro Istituto sul piano culturale, formativo e pedagogico.

Didattica

I principi e i criteri della nostra attività didattica: integrazione, inclusione e attenzione ai bisogni degli alunni, valutazione e valorizzazione dei progressi e dei talenti di ognuno.

La nostra scuola

Linee guida
La scuola è la principale istituzione preposta all’istruzione e ha un ruolo educativo fondamentale e di socializzazione.
Se l’istruzione può essere impartita anche individualmente, l’educazione e la socializzazione necessitano di una comunità di bambini o ragazzi, che fa esperienze e cresce in un ambiente dove si sta bene insieme e per la quale adulti professionisti collaborano in équipe al fine di indurre negli allievi una crescita armonica.
Ogni alunno è un individuo a sé, da rispettare e far crescere in armonia con gli altri.
La scuola è il luogo delle interrelazioni tra gli alunni, i docenti, i collaboratori scolastici e amministrativi e i genitori. In particolare le interrelazioni tra gli alunni sono una risorsa fondamentale.
Principi generali
Le linee di indirizzo approvate dal Collegio Docenti e dal Consiglio di Istituto per qualificare l’intervento educativo-formativo sono:
Accoglienza e inclusione per tutti gli alunni e le alunne attribuendo valore positivo alla diversità;
Continuità tra i diversi ordini di scuola: Infanzia, Primaria, Secondaria di Primo Grado e anche con la Scuola Secondaria di Secondo Grado;
Valorizzazione della socializzazione e attenzione alla relazione educativa;
Utilizzo di tutte le risorse del territorio (istituzioni, enti, associazioni, risorse territoriali...) come arricchimento dei saperi curricolari, delle abilità e delle competenze;
Collaborazione con le famiglie rispetto ad interventi educativi ed organizzativi;
Educazione alla pace come requisito indispensabile alla crescita;
Educazione alla Cittadinanza e Costituzione come riconoscimento del pubblico nel senso di bene comune (tra le singole attività trasversali ad ogni ordine di scuola si cita ad esempio l’educazione all’ambiente).
Scelte educative
L’Istituto, oltre a dare attuazione ai principi fondamentali legati all’art. 34 della Costituzione italiana, indirizza le proprie scelte educativo-didattiche per:

- garantire il diritto allo studio;
- promuovere l’istruzione e l’educazione della persona;
- garantire il successo formativo a tutti gli alunni attraverso la flessibilità didattica e l’organizzazione necessaria in un contesto socio-culturale variegato;
- diversificare la didattica e la metodologia in relazione allo sviluppo della personalità dei singoli allievi e nel rispetto dei tempi di apprendimento di ciascuno;
- promuovere la motivazione, l’autostima e la capacità di autovalutazione di tutti i soggetti coinvolti nel processo educativo;
- rimuovere le cause di difficoltà e di disagio che ostacolano il libero e pieno sviluppo della persona;
- favorire l’inclusione e supportare nel percorso formativo gli alunni con difficoltà di apprendimento, predisponendo piani educativi personalizzati;
- accogliere e favorire l’integrazione degli alunni diversamente abili;
- accogliere e favorire l’inclusione degli alunni di nazionalità non italiana;
- garantire un percorso formativo secondo i principi della continuità e della progressività, all’interno di un progetto organico ed unitario;
- sostenere lo sviluppo multidimensionale degli alunni mediante l’alfabetizzazione culturale e tecnologica, la promozione della creatività e lo sviluppo del senso critico;
- favorire negli alunni, negli operatori scolastici, nelle famiglie il consolidamento dei valori che caratterizzano il "vivere civile" fondato sull’integrazione, sulla cooperazione e sul senso di responsabilità;
- promuovere valori socializzanti e favorire la loro concreta e quotidiana applicazione;
- sviluppare l’orientamento scolastico;
- favorire la partecipazione dei docenti e del personale a.t.a. ad attività di formazione e aggiornamento;
- aprire la scuola al territorio.

In particolare, secondo la Legge n. 53/2003 e la Legge n. 169/2008, la scuola secondaria di primo grado attraverso le discipline di studio:

- stimola la crescita delle capacità autonome di studio;
- organizza ed accresce le conoscenze e le abilità, anche in relazione alla tradizione culturale ed alla evoluzione della realtà;
- sviluppa progressivamente le competenze e le capacità di scelta corrispondenti alle attitudini ed alle vocazioni degli allievi;
- aiuta l’allievo ad orientarsi per la successiva scelta di istruzione e formazione.
Scelte didattiche
La scuola è la principale istituzione preposta all’istruzione e ha un ruolo educativo fondamentale e di socializzazione.
Se l’istruzione può essere impartita anche individualmente, l’educazione e la socializzazione necessitano di una comunità di bambini o ragazzi, che fa esperienze e cresce in un ambiente dove si sta bene insieme e per la quale adulti professionisti collaborano in équipe al fine di indurre negli allievi una crescita armonica.
Ogni alunno è un individuo a sé, da rispettare e far crescere in armonia con gli altri.
La scuola è il luogo delle interrelazioni tra gli alunni, i docenti, i collaboratori scolastici e amministrativi e i genitori. In particolare le interrelazioni tra gli alunni sono una risorsa fondamentale.
Obiettivi generali delle programmazioni didattiche
Scuola dell’infanzia

- Sviluppare l’identità, intesa come vita relazionale più aperta, sollecitando nel bambino lo sviluppo di atteggiamenti di sicurezza, di stima e fiducia nelle proprie capacità;
- Sviluppare l’autonomia, che richiede nel bambino la capacità di orientarsi e di compiere scelte autonome in contesti relazionali e normativi diversi;
- Sviluppare le competenze, che significa consolidare le abilità sensoriali, percettive,
motorie, linguistiche e logiche, impegnando il bambino nelle prime forme di riorganizzazione dell’esperienza, di esplorazione e ricostruzione della realtà;
- Sviluppare il senso della cittadinanza, che significa scoprire gli altri, i loro bisogni e la necessità di gestire i contrasti attraverso regole condivise, che si definiscono attraverso le relazioni e il dialogo.

Scuola primaria

- Promuovere l’alfabetizzazione di base attraverso l’acquisizione dei linguaggi simbolici che costituiscono la struttura della nostra cultura, in un orizzonte allargato alle altre culture con cui conviviamo;
- Conseguire precise abilità (scrittura, lettura, capacità di interpretare testi e situazioni problematiche, acquisire un primo metodo di studio);
- Acquisire gli apprendimenti di base offrendo l’opportunità di sviluppare le dimensioni cognitive, espressive, emotive, affettive, sociali, corporee, etiche e religiose;
- Avviare un processo formativo che, attraverso gli alfabeti delle discipline, permetta di esercitare differenti potenzialità di pensiero, ponendo così le premesse per lo sviluppo del pensiero riflessivo e critico;
- Costruire il senso di legalità per uno sviluppo consapevole di valori condivisi e di atteggiamenti cooperativi e collaborativi.

Scuola secondaria di primo grado

- Proporre le discipline come chiavi interpretative e rappresentazioni diverse della realtà, nell’ottica della generalità del sapere e contro la frammentazione della conoscenza;
- Consolidare le abilità di base linguistiche, logico-matematiche e metalinguistiche attraverso lo studio delle discipline;
- Sviluppare gradualmente una padronanza sempre più approfondita delle discipline e una organizzazione articolata ed autonoma delle conoscenze;
- Sviluppare la capacità di trasformare conoscenze e abilità in competenze, intese come strategie personali di utilizzo dei saperi in situazioni d’uso;
- Sviluppare competenze ampie e trasversali per la piena realizzazione dell’individuo nella vita sociale, secondo i valori della convivenza civile e del bene comune;
- Promuovere la consapevolezza del proprio modo di apprendere per imparare ad apprendere, riconoscendo le proprie difficoltà e sviluppando strategie personali per superarle;
- Incoraggiare e supportare l’elaborazione di un realistico progetto di vita futura, basato sulla conoscenza di sé e sulla consapevolezza dei propri punti di forza;
- Sviluppare creatività e spirito critico.

In bacheca...

  • Ciascuno dovrebbe avere un giardino, anche piccolo, per mantenersi in contatto con la terra, quindi qualcosa di più profondo dentro di sè.
     
    (C. Jung)

Attività e laboratori 2015-2016

Gli alunni della V^ A: "Dalla lettura condivisa a un libro per immagini"

22 Giugno 2016 42 hits

Gli alunni di classe V^ A hanno sviluppato durante l'a.s. in corso il progetto "Dalla…

27° meeting di atletica leggera

03 Giugno 2016 46 hits

Il meeting si è svolto a Gruaro il 21 maggio 2016; scuole partecipanti: Fossalta di…

Giornate Azzurre

01 Giugno 2016 61 hits

Le Giornate Azzurre sono un’attività rivolta alle classi seconde dell’Istituto Bertolini; durante queste giornate, svolte…

Cosmetolando

07 Maggio 2016 46 hits

Che cos'è un prodotto cosmetico e che caratteristiche ha rispetto a una medicina? Quali leggi…

Campionati studenteschi provinciali di atletica leggera

26 Aprile 2016 80 hits

Il 21 aprile si sono svolti a Mestre i campionati studenteschi provinciali di atletica leggera,…

Vivere la storia (III C)

20 Aprile 2016 77 hits

Due clan di bambini e bambine Sapiens-Sapiens alle prese con la costruzione della capanna degli…

Mens sana in mensa sana: l'orto delle Esperidi

10 Aprile 2016 149 hits

Un piccolo video sull'orto sinergico delle scuole "4 novembre" - "D. Bertolini" e su alcune…

ActionAid

01 Aprile 2016 143 hits

Stamattina l'associazione "ActionAid", da oltre 40 anni a fianco delle comunità del Sud del mondo…

Attentato all'aeroporto di Bruxelles (di Riccardo Beltrame IIIP)

31 Marzo 2016 111 hits

Quando ho sentito la notizia dell'attentato a Bruxelles ho provato fastidio per tutto ciò che…

Puliamo il giardino!

17 Marzo 2016 87 hits

Gli alunni della classi I^ S e III^ P della Scuola Secondaria e quelli delle…

Progetti