Istituto Comprensivo 'Dario Bertolini'

Via Liguria 32, Portogruaro 30026 (VENEZIA)
Telefono +39 0421 273251 oppure +39 0421 27328
Fax 0421 584592
E-mail veic859007@istruzione.it - P.e.c. veic859007@pec.istruzione.it.
Codice Univoco Ufficio UF2QG9

Benvenuto!

Offerta formativa

È la carta d'identità del nostro Istituto: in essa vengono illustrate le linee distintive della scuola, l'ispirazione culturale-pedagogica che la muove, la progettazione curricolare, extracurricolare, didattica ed organizzativa delle sue attività.

Progetti d'Istituto

Sono i progetti e le attività che caratterizzano, identificano e qualificano il nostro Istituto sul piano culturale, formativo e pedagogico.

Didattica

I principi e i criteri della nostra attività didattica: integrazione, inclusione e attenzione ai bisogni degli alunni, valutazione e valorizzazione dei progressi e dei talenti di ognuno.

La nostra scuola

Linee guida
La scuola è la principale istituzione preposta all’istruzione e ha un ruolo educativo fondamentale e di socializzazione.
Se l’istruzione può essere impartita anche individualmente, l’educazione e la socializzazione necessitano di una comunità di bambini o ragazzi, che fa esperienze e cresce in un ambiente dove si sta bene insieme e per la quale adulti professionisti collaborano in équipe al fine di indurre negli allievi una crescita armonica.
Ogni alunno è un individuo a sé, da rispettare e far crescere in armonia con gli altri.
La scuola è il luogo delle interrelazioni tra gli alunni, i docenti, i collaboratori scolastici e amministrativi e i genitori. In particolare le interrelazioni tra gli alunni sono una risorsa fondamentale.
Principi generali
Le linee di indirizzo approvate dal Collegio Docenti e dal Consiglio di Istituto per qualificare l’intervento educativo-formativo sono:
Accoglienza e inclusione per tutti gli alunni e le alunne attribuendo valore positivo alla diversità;
Continuità tra i diversi ordini di scuola: Infanzia, Primaria, Secondaria di Primo Grado e anche con la Scuola Secondaria di Secondo Grado;
Valorizzazione della socializzazione e attenzione alla relazione educativa;
Utilizzo di tutte le risorse del territorio (istituzioni, enti, associazioni, risorse territoriali...) come arricchimento dei saperi curricolari, delle abilità e delle competenze;
Collaborazione con le famiglie rispetto ad interventi educativi ed organizzativi;
Educazione alla pace come requisito indispensabile alla crescita;
Educazione alla Cittadinanza e Costituzione come riconoscimento del pubblico nel senso di bene comune (tra le singole attività trasversali ad ogni ordine di scuola si cita ad esempio l’educazione all’ambiente).
Scelte educative
L’Istituto, oltre a dare attuazione ai principi fondamentali legati all’art. 34 della Costituzione italiana, indirizza le proprie scelte educativo-didattiche per:

- garantire il diritto allo studio;
- promuovere l’istruzione e l’educazione della persona;
- garantire il successo formativo a tutti gli alunni attraverso la flessibilità didattica e l’organizzazione necessaria in un contesto socio-culturale variegato;
- diversificare la didattica e la metodologia in relazione allo sviluppo della personalità dei singoli allievi e nel rispetto dei tempi di apprendimento di ciascuno;
- promuovere la motivazione, l’autostima e la capacità di autovalutazione di tutti i soggetti coinvolti nel processo educativo;
- rimuovere le cause di difficoltà e di disagio che ostacolano il libero e pieno sviluppo della persona;
- favorire l’inclusione e supportare nel percorso formativo gli alunni con difficoltà di apprendimento, predisponendo piani educativi personalizzati;
- accogliere e favorire l’integrazione degli alunni diversamente abili;
- accogliere e favorire l’inclusione degli alunni di nazionalità non italiana;
- garantire un percorso formativo secondo i principi della continuità e della progressività, all’interno di un progetto organico ed unitario;
- sostenere lo sviluppo multidimensionale degli alunni mediante l’alfabetizzazione culturale e tecnologica, la promozione della creatività e lo sviluppo del senso critico;
- favorire negli alunni, negli operatori scolastici, nelle famiglie il consolidamento dei valori che caratterizzano il "vivere civile" fondato sull’integrazione, sulla cooperazione e sul senso di responsabilità;
- promuovere valori socializzanti e favorire la loro concreta e quotidiana applicazione;
- sviluppare l’orientamento scolastico;
- favorire la partecipazione dei docenti e del personale a.t.a. ad attività di formazione e aggiornamento;
- aprire la scuola al territorio.

In particolare, secondo la Legge n. 53/2003 e la Legge n. 169/2008, la scuola secondaria di primo grado attraverso le discipline di studio:

- stimola la crescita delle capacità autonome di studio;
- organizza ed accresce le conoscenze e le abilità, anche in relazione alla tradizione culturale ed alla evoluzione della realtà;
- sviluppa progressivamente le competenze e le capacità di scelta corrispondenti alle attitudini ed alle vocazioni degli allievi;
- aiuta l’allievo ad orientarsi per la successiva scelta di istruzione e formazione.
Scelte didattiche
La scuola è la principale istituzione preposta all’istruzione e ha un ruolo educativo fondamentale e di socializzazione.
Se l’istruzione può essere impartita anche individualmente, l’educazione e la socializzazione necessitano di una comunità di bambini o ragazzi, che fa esperienze e cresce in un ambiente dove si sta bene insieme e per la quale adulti professionisti collaborano in équipe al fine di indurre negli allievi una crescita armonica.
Ogni alunno è un individuo a sé, da rispettare e far crescere in armonia con gli altri.
La scuola è il luogo delle interrelazioni tra gli alunni, i docenti, i collaboratori scolastici e amministrativi e i genitori. In particolare le interrelazioni tra gli alunni sono una risorsa fondamentale.
Obiettivi generali delle programmazioni didattiche
Scuola dell’infanzia

- Sviluppare l’identità, intesa come vita relazionale più aperta, sollecitando nel bambino lo sviluppo di atteggiamenti di sicurezza, di stima e fiducia nelle proprie capacità;
- Sviluppare l’autonomia, che richiede nel bambino la capacità di orientarsi e di compiere scelte autonome in contesti relazionali e normativi diversi;
- Sviluppare le competenze, che significa consolidare le abilità sensoriali, percettive,
motorie, linguistiche e logiche, impegnando il bambino nelle prime forme di riorganizzazione dell’esperienza, di esplorazione e ricostruzione della realtà;
- Sviluppare il senso della cittadinanza, che significa scoprire gli altri, i loro bisogni e la necessità di gestire i contrasti attraverso regole condivise, che si definiscono attraverso le relazioni e il dialogo.

Scuola primaria

- Promuovere l’alfabetizzazione di base attraverso l’acquisizione dei linguaggi simbolici che costituiscono la struttura della nostra cultura, in un orizzonte allargato alle altre culture con cui conviviamo;
- Conseguire precise abilità (scrittura, lettura, capacità di interpretare testi e situazioni problematiche, acquisire un primo metodo di studio);
- Acquisire gli apprendimenti di base offrendo l’opportunità di sviluppare le dimensioni cognitive, espressive, emotive, affettive, sociali, corporee, etiche e religiose;
- Avviare un processo formativo che, attraverso gli alfabeti delle discipline, permetta di esercitare differenti potenzialità di pensiero, ponendo così le premesse per lo sviluppo del pensiero riflessivo e critico;
- Costruire il senso di legalità per uno sviluppo consapevole di valori condivisi e di atteggiamenti cooperativi e collaborativi.

Scuola secondaria di primo grado

- Proporre le discipline come chiavi interpretative e rappresentazioni diverse della realtà, nell’ottica della generalità del sapere e contro la frammentazione della conoscenza;
- Consolidare le abilità di base linguistiche, logico-matematiche e metalinguistiche attraverso lo studio delle discipline;
- Sviluppare gradualmente una padronanza sempre più approfondita delle discipline e una organizzazione articolata ed autonoma delle conoscenze;
- Sviluppare la capacità di trasformare conoscenze e abilità in competenze, intese come strategie personali di utilizzo dei saperi in situazioni d’uso;
- Sviluppare competenze ampie e trasversali per la piena realizzazione dell’individuo nella vita sociale, secondo i valori della convivenza civile e del bene comune;
- Promuovere la consapevolezza del proprio modo di apprendere per imparare ad apprendere, riconoscendo le proprie difficoltà e sviluppando strategie personali per superarle;
- Incoraggiare e supportare l’elaborazione di un realistico progetto di vita futura, basato sulla conoscenza di sé e sulla consapevolezza dei propri punti di forza;
- Sviluppare creatività e spirito critico.

In bacheca...

  • Tutto parla, tutto è parola. Tutto cerca di comunicarci uno stato che arricchisce misteriosamente. Impara ad ascoltare il silenzio e scoprirai che tutto è musica.

    (A. Hampate Ba)

Attività e laboratori 2016-2017

Una scuola amica dei bambini e dei ragazzi

03 Dicembre 2016 5 hits

Il 18 Novembre 2016, con una partecipata cerimonia che ha ricevuto l’apprezzamento dell’Unicef nella persona…

Forum dell'Orientamento presso l'I.S.I.S "Da Vinci" di Portogruaro

03 Dicembre 2016 4 hits

Venerdì 2 dicembre, le classi terze dell'Istituto Comprensivo "Dario Bertolini" hanno partecipato al Forum Orientamento…

Fiera di Sant'Andrea 2016

28 Novembre 2016 77 hits

Il nostro Istituto ha partecipato alla fiera di Sant'Andrea coinvolgendo genitori e alunni nell'allestimento di…

Progetti

Attenzione! Questo sito utilizza i cookie.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando qualunque suo elemento o utilizzandone le funzionalità acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più

Approvo